Definizione agevolata dei processi verbali di constatazione

La definizione richiede la presentazione di un’apposita dichiarazione al fine di regolarizzare le violazioni constatate in materia di IRES / IRPEF e addizionali, contributi previdenziali e ritenute, imposte sostitutive, IRAP, IVIE, IVAFE e IVA. La definizione riguarda solo i verbali per i quali, alla predetta data, non è stato ancora notificato l’avviso di accertamento o ricevuto l’invito al contradditorio di cui all’art. 5, comma 1, D.Lgs. n. 218/97.

 

La dichiarazione deve essere presentata entro il 31.5.2019 con le modalità stabilite da uno specifico Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate, per i periodi d’imposta per i quali nonsono scaduti i termini di accertamento di cui agli artt. 43, DPR n. 600/7 e 57, DPR n. 633/72,tenendo conto anche del raddoppio dei termini di cui all’art. 12, commi 2-bis e 2-ter, DL n. 78/2009.

 

Il versamento delle imposte autoliquidate nella dichiarazione, relative a tutte le violazioniconstatate per ciascun periodo d’imposta, va effettuato entro il 31.5.2019 senza applicazione delle sanzioni ex art. 17, comma 1, D.Lgs. n. 472/97 e degli interessi.

 

La definizione è perfezionata con la presentazione della dichiarazione e il versamento in unica soluzione o della prima rata entro il 31.5.2019.

PRESENTAZIONE DOMANDA

Entro il 31.5.2019

VERSAMENTO (unica soluzione / prima rata)

Entro il 31.5.2019

COMPENSAZIONI

E’ esclusa la compensazione delle somme dovute con i crediti disponibili.

Sanatoria delle irregolarità formali in dichiarazione dei redditi

La pace fiscale permette ai contribuenti di sanare le irregolarità formali incorse nella dichiarazione ovvero quelle irregolarità, infrazioni e inosservanze di obblighi o adempimenti, di natura formale, che non rilevano sulla determinazione della base imponibile ai fini delleimposte sui redditi, ai fini dell’IVA e dell’IRAP e sul pagamento dei tributi.

Per aderire alla sanatoria degli errori formali sarà sufficiente:

• Effettuare il versamento di una somma pari ad euro 200 per ciascun periodo d’imposta incui si sono commesse le violazioni formali. Le violazioni formali sanabili sono quelle commesse fino alla data del 24 ottobre 2018.

•  La somma dovuta per regolarizzare le suddette violazioni, dovrà essere versata in 2 rate di pari importo la prima entro il 31 maggio 2019 ed la seconda entro il 2 marzo 2020.

PRESENTAZIONE DOMANDA

Entro il 24.10.2018

VERSAMENTO

Entro il 23.11.2018

VERSAMENTI E RATEAZIONI

Un massimo di 20 rate trimestrali di pari importo.